< Torna a Notizie

Sostenibilità, modello Alto Adige

Pubblicata il 18 Giugno 2010

Le cooperative di abitazione di tutta Italia puntano sull’edilizia sostenibile e guardano al modello Alto Adige. Firmato a Bolzano il protocollo d’intesa fra l’Agenzia CasaClima e Legacoop Abitanti

 

 

Agenzia CasaClima e Legacoop Abitanti, associazione nazionale che organizza in tutta Italia oltre 3.000 cooperative di abitanti per un totale di circa 380.000 alloggi realizzati, hanno raggiunto un accordo che costituisce la base per l’applicazione del modello di certificazione CasaClima da parte delle cooperative di abitanti associate a Legacoop.
La convenzione, siglata il 18 giugno 2010, permetterà alle cooperative di ottenere la certificazione degli edifici a condizioni più favorevoli rispetto a quelle di mercato, definendo criteri, adempimenti e prassi necessarie al buon fine dell’intero procedimento certificativo.
“Questo accordo può contribuire ad ampliare in tutta Italia la diffusione di un’architettura sostenibile secondo il modello altoatesino di CasaClima”, ha sottolineato l’assessore Michl Laimer, presente alla sigla dell’intesa con il presidente di Legacoop Abitanti, Luciano Caffini, il direttore dell’Agenzia CasaClima Norbert Lantschner e i rappresentanti di Legacoopbund Alberto Stenico e Stefano Ruele.
“L’obiettivo – ha proseguito Laimer – è quello di promuovere l’innovazione tecnologica ed energetica nel settore delle edilizio, per ridurre ulteriormente il consumo energetico nelle abitazioni e le emissioni di anidride carbonica”. Per l’Agenzia CasaClima l’impegno sarà quello di promuovere la diffusione e la comunicazione delle “buone pratiche dell’edilizia sostenibile” anche attraverso appuntamenti e seminari rivolti ai soggetti che ruotano intorno a Legacoop Abitanti, incontri mirati appunto sui temi del risparmio energetico delle abitazioni.

Lascia un tuo commento